Successo Terra

San Michele di Valestra

San Michele di Valestra

San Michele di Valestra è un insediamento dell’età del bronzo scoperto negli anni '50, ma le ricerche condotte in passato non hanno messo in luce l'intero potenziale archeologico del sito. Nel 2017, la sequenza archeologica è stata riesaminata nell’ambito del Progetto SUCCESSO-TERRA.

Il sito di San Michele di Valestra è probabilmente la sequenza più lunga e meglio conservata dell’età del bronzo nell’Appennino e offre l'opportunità di comprendere le strategie di sussistenza adottate in un contesto d’altura. Materiali archeologici e archeozoologici testimoniano la continuità della frequentazione del sito dall’inizio del bronzo recente fino alla fine bronzo finale. La transizione tra questi due periodi non è registrata da alcuna discontinuità nella stratigrafia, indicando inoltre un’attività ininterrotta del sito durante la crisi delle Terramare e nel periodo successivo.

Le analisi paleobotaniche e gli studi paleoclimatici su speleotemi spiegheranno i principali cambiamenti climatici che interessano l'area e contribuiranno a far luce sul tipo di risposta adottata dai gruppi umani ad un ambiente che cambia.